Discipline secondo anno


37__MG_5182-1_Golosamente_Lella-Davolio

 

 

 AREA RECITAZIONE

  • Improvvisazione e creatività:

Tecniche dell’improvvisazione teatrale per stimolare la fantasia, la creatività, la spontaneità, l’ascolto, la capacità di comunicare e di interagire con gli altri. Esercizi di scrittura collettiva.

  • Studio del Dialogo, Monologo e interpretazione:

Studio dei dialoghi e monologhi estratti dalla drammaturgia sia classica che contemporanea: analisi del personaggio e interpretazione.

  • Tecniche e metodi dell’attore:

Rielaborazione di alcune delle metodologie attoriali più consolidate in ambito accademico: Stanislavskij, Cechov, Grotowski.

Allenamento dell’attore per il raggiungimento della conoscenza e del controllo dinamico dello spazio; dell’analisi del movimento corporeo e dell’uso della voce dapprima in forma spontanea e poi in chiave scenica; consapevolezza e potenziamento delle proprie caratteristiche fisico/emozionali.

  • Tecniche ed espressività vocale:

Esercizi di respirazione, di vocalizzazione per aumentare l’estensione della voce e potenziare il volume.

 

AREA MOVIMENTO

  • Danza ed espressione corporea:

Training fisico dell’attore e coscienza corporea di base con esercizi e improvvisazioni sul ritmo, sullo spazio e sull’energia.

AREA TEORICA

  • Analisi del testo teatrale e lettura espressiva:

Studio degli accenti logici, delle pause, del tono, del ritmo, del volume e dell’intensità e delle sfumature emozionali. Lettura di brani di prosa.Esercizi mirati alla conoscenza del testo teatrale e all’analisi di esso (ambiente storico-socio-culturale, contenuti del testo, i personaggi e le dinamiche relazionali tra essi, comprensione della struttura linguistica…)

  • Regia teatrale:

Fornire agli allievi tutti gli elementi necessari per mettere in scena uno spettacolo teatrale: dall’ideazione del progetto alla messa in scena, passando per la scrittura, al lavoro con gli attori (il movimento coreograficuntitled 2o gestuale, lo studio del personaggio…) , allo studio della scenografia, del disegno luci, dei costumi, della musica come tappeto sonoro dello spettacolo.

  • Principi di illuminotecnica teatrale:

Brevi cenni di scenotecnica teatrale. Conoscenza dei dispositivi per l’illuminazione della scena, interpretazione e realizzazione di un piano luci.

Uso dei microfoni. Utilizzo del mixer audio.

  • Tecniche di insegnamento

È opportuno che un allievo abbia la possibilità di apprendere anche le metodologie e le tecniche di insegnamento proprio perché il mercato, sempre più, necessita di esperti di linguaggi teatrali all’interno di scuole e situazioni legate sia al sociale che alla cittadinanza attiva. Obiettivo del modulo è fornire e consolidare competenze che permettano agli allievi e alle allieve di poter produrre, presentare, condurre e verificare progetti efficaci e di alta qualità a possibili strutture pubbliche e private. La figura dell’esperto di teatro è colui o colei che avendo una formazione artistica e teatrale sono in grado di trasdurre competenze in ambito pedagogico e formativo in un determinato contesto.

Competenze:

– Saper organizzare e animare situazioni di apprendimento.

– Saper gestire la progressione degli apprendimenti.

– Ideare e far evolvere dispositivi di differenziazione.

– Coinvolgere gli alunni nei loro apprendimenti e nel loro lavoro.

– Saper lavorare in gruppo.

– Saper riconoscere e mantenere il ruolo di esperti di teatro.

– Saper riconoscere ruolo e compiti dei docenti.

– Saper progettare un intervento di teatro nelle scuole o nel sociale.

– Saper gestire burocraticamente un intervento di teatro nel sociale.

  • Circuitazione e promozione

E una volta ottenuto il diploma dell’accademia? Cosa posso fare? Come posso muovermi?
Sono domande assolutamente lecite per chi decide di affrontare un percorso formativo che presupponga un possibile sbocco lavorativo. Crediamo sia impossibile e soprattutto falso promettere un posto di lavoro o contatti con possibili compagnie ma riteniamo sia assolutamente necessario fornire agli allievi e alle allieve competenze per poter conoscere il mercato dello spettacolo e potersi produrre o innescarvi in modo il più efficace e professionale possibile. Il modulo infatti prevede contenuti e tecniche di produzione e auto promozione.

Competenze:

– Saper conoscere il mercato teatrale ed artistico.

– Conoscere i riferimenti del contratto nazionale del lavoro.

– Conoscere e saper applicare Norme e certificazioni relative alla sicurezza.

– Saper produrre offerte efficaci ed interessanti per il mondo del lavoro.

– Saper attivare azioni e operazioni di crowdfunding.

– Conoscere elementi relativi al terzo settore e alle associazioni.

– Conoscere Elementi di gestione di partita iva e associazionismo.

– Saper predisporre un CV adeguato al contesto.

– Saper reperire informazioni relative ad audizioni e provini.

 Stage

La collaborazione con il Creative College di Utrecht – Olanda e la Szkola Aktorska Machulskich di Varsavia-Polonia, offrirà agli allievi sia il primo anno che il secondo, di svolgere un esperienza di stage all’estero, in cui saranno approfondite tecniche e metodologie teatrali attraverso lezioni e laboratori svolti da docenti stranieri, finalizzati alla realizzazione di una performance.

Workshop

Agli allievi verrà offerta la possibilità di seguire lezioni e veri e propri laboratori pratici, tenuti da artisti di fama nazionale ed internazionale come Lella Costa, Gianni Clementi, Massimo Venturiello, Adam Ciolek, finalizzati ad approfondire i contenuti del percorso formativo.

Visione Critica di Spettacoli

Gli allievi avranno la possibilità di seguire spettacoli e performance per poi discutere in condivisione con i docenti, perché fare ma anche vedere e ancor di più “saper vedere” è una pratica estremamente importante per sviluppare abilità e competenze critiche e di osservazione.

Realizzazione di uno spettacolo

La classe realizzerà alla fine di ogni anno accademico la messa in scena di uno spettacolo, con la partecipazione di un regista professionista, in cui converranno le discipline apprese durante il percorso format_MG_6350-1ivo.

Le varie discipline si arricchiranno della presenza di insegnanti e maestri esterni all’Accademia, ognuno propositivo di un personale modo di lavorare.

Pagina in costruzione